DETTAGLI GARA - ID 2018/27

Stato: Scaduta


Registrati o Accedi per partecipare

Stazione appaltanteSUA - Provincia di crotone
Ente committenteComune di Crotone
ProceduraAperta
CriterioMinor Prezzo
OggettoLavori
Completamento opere di urbanizzazione primaria del piano di lottizzazione in località Tufolo, ricadente nel comparto 5.2 del P.R.G.- “Nuovo principio insediativo a corte"
CIG7571038A32
CUPF17H16002030004
Totale appalto€ 195.758,71
Data pubblicazione23/07/2018 Termine richieste chiarimentiLunedi - 03 Settembre 2018 - 12:00
Scadenza presentazione offerteMartedi - 04 Settembre 2018 - 12:00 Apertura delle offerteMercoledi - 05 Settembre 2018 - 09:30
Categorie
  • 4523314 - Lavori stradali
Breve descrizioneL’appalto ha per oggetto l’esecuzione di tutte le opere e provviste occorrenti per eseguire e dare il completamento delle opere di urbanizzazione primarie, previste per il complesso edilizio “ AREA TUFOLO OVEST”.
Struttura proponenteSettore LL.PP
Responsabile del servizioIng. Giuseppe GerminaraResponsabile del procedimento
Allegati
File pdf bando-di-gara - 602.83 kB
23/07/2018 09:31
File pdf disciplinare-di-gara - 0.98 MB
23/07/2018 09:31
File pdf -dichiarazione-familiari-conviventi - 367.53 kB
23/07/2018 09:31
File docx dgue-lavori. - 100.24 kB
23/07/2018 09:31
File docx domanda-ammissione. - 140.39 kB
23/07/2018 09:31
File rar elaborati-progetto - 18.76 MB
23/07/2018 09:38

Chiarimenti

  1. 24/07/2018 16:32 - Salve, in riferimento alla gara in oggetto, la scrivente, avendo i requisiti per la sola categoria prevalente OG3 in classifica II, chiede, gentilmente, se risulta possibile subappaltare la categoria OG10 per una quota del 100%. Distinti saluti

    Ai sensi dell'art. 105 del d.lgs n. 50/2016, Il subappalto è ammesso per il 30% dell'importo totale dei lavori.
    27/07/2018 09:56
  2. 02/08/2018 16:15 - In riferimento alla gara in oggetto si chiede:
    1) è possibile partecipare con qualificazione di cui all'art. 90 del DPR 207/2010 (C.E.L.) relativamente alla categoria OG10?;
    2) è obbligatoria l'attestazione SOA per la categoria OG10?;
    3) le lavorazioni della categoria OG10 sono considerate analoghe alle lavorazioni della cat. OG11 (delibera ANAC)?
    4) la categoria OG10 è subappaltabile al 100% (fermorestando il limite massimo del 30% dell'intero importo dell'appalto)?


    1) No è obblogatoria l'attestazione SOA nella categoria OG10;
    2) Il subappalto è ammesso nei limiti del 30% dell'importo totale dei lavori. 
    07/08/2018 09:21
  3. 01/08/2018 15:24 - Buonasera,
    Siccome la scrivente impresa non è in possesso di cat.OG10, in sede di offerta, possiamo dichiarare il sub-appalto della Cat. OG10 al 100% e della cat. OG3 al 3% (cosi facendo non supereremmo il limite del 30% riferito all'intero appalto), oppure dobbiamo forzatamente comporre un'ATI o avvalerci di terza impresa?
    Grazie
    Saluti


    In merito al quesito di cui sopra si chiarisce quanto segue:
    il subappalto è ammesso nel limite massimo del 30% dell'importo complessivo dei lavori pertanto la cat. OG10 ( avendo una % di lavorazione del 26,94) è sub-appaltabile.
    distinti saluti 
    07/08/2018 09:27
  4. 30/07/2018 16:45 - Si chiede se è possibile partecipare con la sola qualificazione SOA in OG3 class. III° e SE E' POSSIBILE SUBAPPALTARE AL 100% LE LAVORAZIONI APPARTENENTI ALLA CATEGORIA OG10 di cui non si possiede la qualificazione SOA e nemmeno i C.E.L. (art. 90 DPR 207/2010), fermorestando il divieto di subappalto oltre il 30% dell'importo complessivo.

    grazie


    il sub-appalto è ammesso nel limite massimo del 30% dell'importo complessivo dell'appalto pertanto la categoria OG10 (% dei lavori 29,94) è sub-appaltabile
    07/08/2018 09:36
  5. 30/07/2018 12:46 - Buongiorno,
    in riferimento alla gara in oggetto la scrivente impresa è in possesso della categoria OG3 classifica III-BIS e OG11 classifica I, poichè la categoria scorporabileOG10 prevista nel bando di gara è inferiore a 150.000,00 euro, si chiede se si può partecipare mediante analogia categorie OG10/OG11.
    Distinti saluti


    ai fini della partecipazione alla gara si chiede, punto III.2.3 del bando di gara:
    1) cat. prevalente OG3 cassifica 1;
    2) OG10 in classifica I o RTOE;  
    E' ammesso il sub-appalto, art. 105 del Dlgs 50/2016, nel limite massimo del 30% dell'importo complessivo dell'appalto.
    07/08/2018 09:45
  6. 30/07/2018 11:07 - Buongiorno, in riferimento alla gara in oggetto, si chiede se è obbligatorio dichiarare la terna dei subappaltatori. Oppure è sufficiente dichiarare che si intende subappaltare i lavori nella categoria OG3 e OG10 nei limiti consentiti dalla legge vigente.
    Cordiali saluti


    In merito al quesito di cui sopra si chiarisce quanto segue: 
    Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti dei lavori che intende subappaltar nei limiti del 30% dell’importo complessivo del contratto, in conformità a quanto previsto dall’art. 105 del Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
    In caso di subappalto di lavorazioni che rientrano nei settori sensibili (obbligo di iscrizione nella white list) il concorrente deve indicare la terna dei subappaltatori (Legge 190/2012).
    Sono definite come maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa le seguenti attività:
    1. trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;
    2. trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;
    3. estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;
    4. confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;
    5. noli a freddo di macchinari;
    6. fornitura di ferro lavorato;
    7. noli a caldo;
    8. autotrasporti per conto di terzi;
    9. guardiania dei cantieri.
    Nel caso di appalti aventi ad oggetto più tipologie di prestazioni, la terna di subappaltatori va indicata con riferimento a ciascuna tipologia di prestazione omogenea prevista nel bando di gara.
    È consentita l’indicazione dello stesso subappaltatore in più terne di diversi concorrenti.
    L’omessa dichiarazione della terna non costituisce motivo di esclusione ma comporta, per il concorrente, l’impossibilità di ricorrere al subappalto.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice e dichiararli in gara mediante presentazione di un proprio DGUE.
    Il mancato possesso dei requisiti di cui all’art.80 del Codice in capo ad uno dei subappaltatori indicati nella terna comporta l’esclusione del concorrente dalla gara.
    Il DGUE dovrà essere così compilato:
    • DGUE, a firma del subappaltatore, contenente le informazioni di cui alla parte II, sezioni A e B, alla parte III, alla parte IV, per le sezioni pertinenti, e alla parte VI;
    • PASSOE del subappaltatore.
    Non sarà autorizzato il subappalto nei confronti di un soggetto che ha presentato offerta nella presente gara, ai sensi dell’art. 105, comma 4, lett. a) del Codice.

     
    07/08/2018 10:01
  7. 31/08/2018 10:53 - Buongiorno

    si richiede il seguente chiarimento:

    La nostra impresa possiede la categoria OG3 I e intende subappaltare la categoria OG10AL 100%. Si chide,considerata la tipologia dei lavori se è necessario dichiarare la terna dei subappaltatori.

    In attesa di un suo riscontro, cordiali saluti


    1. In merito al quesito di cui sopra si chiarisce quanto segue: 
      Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti dei lavori che intende subappaltar nei limiti del 30% dell’importo complessivo del contratto, in conformità a quanto previsto dall’art. 105 del Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
      In caso di subappalto di lavorazioni che rientrano nei settori sensibili (obbligo di iscrizione nella white list) il concorrente deve indicare la terna dei subappaltatori (Legge 190/2012).
      Sono definite come maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa le seguenti attività:
    1. trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;
    2. trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;
    3. estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;
    4. confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;
    5. noli a freddo di macchinari;
    6. fornitura di ferro lavorato;
    7. noli a caldo;
    8. autotrasporti per conto di terzi;
    9. guardiania dei cantieri.

    Nel caso di appalti aventi ad oggetto più tipologie di prestazioni, la terna di subappaltatori va indicata con riferimento a ciascuna tipologia di prestazione omogenea prevista nel bando di gara.
    È consentita l’indicazione dello stesso subappaltatore in più terne di diversi concorrenti.
    L’omessa dichiarazione della terna non costituisce motivo di esclusione ma comporta, per il concorrente, l’impossibilità di ricorrere al subappalto.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice e dichiararli in gara mediante presentazione di un proprio DGUE.
    Il mancato possesso dei requisiti di cui all’art.80 del Codice in capo ad uno dei subappaltatori indicati nella terna comporta l’esclusione del concorrente dalla gara.
    Il DGUE dovrà essere così compilato:
    03/09/2018 07:59
  8. 21/08/2018 13:23 - Salve, in riferimento alla gara in oggetto, la scrivente, essendo in possesso della sola attestazione SOA per la categoria prevalente OG3 in classifica II, chiede gentilmente, se risulta possibile partecipare alla procedura pur non essendo in possesso di attestazione SOA per la categoria OG10 ma intendendo subappaltare interamente i lavori appartenenti a codesta categoria corrispondenti al 26,94 % dell'ammontare complessivo dell'appalto e quindi rispettando il limite del 30% dell’importo complessivo del contratto, in conformità a quanto previsto dall’art. 105 del Codice.
    Distinti saluti


    Buongiorno in merito al quesito di cui sopra si chiarisce quanto segue: 

    Ai sensi dell'art. 105 del d.lgs n. 50/2016, Il subappalto è ammesso per il 30% dell'importo totale dei lavori.
    03/09/2018 08:01
  9. 10/08/2018 12:23 - buongiorno, 
    in riferimento alla SOLA categoria OG10 SCORPORABILE E SUBAPPALTABILE,
    non essendo nell'elenco delle lavorazioni soggette ad infiltrazione mafiosa, è possibile non indicare la terna dei subappaltatori?
    saluti


    1. In merito al quesito di cui sopra si chiarisce quanto segue: 
      Il concorrente indica all’atto dell’offerta le parti dei lavori che intende subappaltar nei limiti del 30% dell’importo complessivo del contratto, in conformità a quanto previsto dall’art. 105 del Codice; in mancanza di tali indicazioni il subappalto è vietato.
      In caso di subappalto di lavorazioni che rientrano nei settori sensibili (obbligo di iscrizione nella white list) il concorrente deve indicare la terna dei subappaltatori (Legge 190/2012).
      Sono definite come maggiormente esposte a rischio di infiltrazione mafiosa le seguenti attività:
    1. trasporto di materiali a discarica per conto di terzi;
    2. trasporto, anche transfrontaliero, e smaltimento di rifiuti per conto di terzi;
    3. estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti;
    4. confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e di bitume;
    5. noli a freddo di macchinari;
    6. fornitura di ferro lavorato;
    7. noli a caldo;
    8. autotrasporti per conto di terzi;
    9. guardiania dei cantieri.

    Nel caso di appalti aventi ad oggetto più tipologie di prestazioni, la terna di subappaltatori va indicata con riferimento a ciascuna tipologia di prestazione omogenea prevista nel bando di gara.
    È consentita l’indicazione dello stesso subappaltatore in più terne di diversi concorrenti.
    L’omessa dichiarazione della terna non costituisce motivo di esclusione ma comporta, per il concorrente, l’impossibilità di ricorrere al subappalto.
    I subappaltatori devono possedere i requisiti previsti dall’art. 80 del Codice e dichiararli in gara mediante presentazione di un proprio DGUE.
    Il mancato possesso dei requisiti di cui all’art.80 del Codice in capo ad uno dei subappaltatori indicati nella terna comporta l’esclusione del concorrente dalla gara.
    Il DGUE dovrà essere così compilato:
    • DGUE, a firma del subappaltatore, contenente le informazioni di cui alla parte II, sezioni A e B, alla parte III, alla parte IV, per le sezioni pertinenti, e alla parte VI;
    • PASSOE del subappaltatore.
    03/09/2018 08:02
TuttoGare

Norme tecniche di utilizzo | Policy Privacy | Help Desk 895 500 0024 - Attivo dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 18:00

SUA - Provincia di crotone

Via - M. Nicoletta - Crotone (KR)
Tel. 0962.952349 - Fax. 0962952252 - Email: sua@provincia.crotone.it - PEC: sua@pec.provincia.crotone.it -